Consulenza gratuita:
(Lun. - Ven.: 09:00 - 18:00)

Fraunhofer IML dà il benvenuto al Ministro federale del Lavoro Hubertus Heil

Hubertus Heil ha anche visitato l'Istituto Fraunhofer per il flusso di materiali e la logistica (IML) durante il suo tour estivo in Nord Reno-Westfalia, che si è concentrato sulla cooperazione tra esseri umani e IA, tra le altre cose.

La politica incontra l'AI! Il Ministro federale del Lavoro Hubertus Heil (tra le signore) ha testato un esoscheletro durante la sua visita al Fraunhofer IML di Dortmund e ha anche incontrato il robot mobile autonomo "evoBOT". Legga qui i retroscena della visita.
La politica incontra l'AI! Il Ministro federale del Lavoro Hubertus Heil (tra le signore) ha testato un esoscheletro durante la sua visita al Fraunhofer IML di Dortmund e ha anche incontrato il robot mobile autonomo "evoBOT". Legga qui i retroscena della visita (Immagine: Fraunhofer-IML)

Il Ministro federale del Lavoro Huber Heil sta attraversando il Nord Reno-Westfalia. Temi come la sicurezza sul lavoro, la carenza di manodopera qualificata e l'interazione tra uomo, macchina e AI (intelligenza artificiale) sono al centro della sua visita. Anche l'Istituto Fraunhofer per il flusso di materiali e la logistica (IML) di Dortmund è stata una tappa recente del suo tour estivo. Lì si è interessato alle tecnologie future 'intelligenti', come si suol dire.

Heil ritiene che le tecnologie digitali, in particolare le applicazioni AI come "ChatGPT", cambieranno il modo in cui molti dipendenti lavorano. Tuttavia, l'uso dell'AI nel mondo del lavoro offre molte opportunità per semplificare i processi lavorativi nelle aziende. "Cercare soluzioni, come si sta facendo qui all'Istituto Fraunhofer, per ottimizzare ulteriormente questo aspetto è, a mio avviso come Ministro del Lavoro, anche un contributo importante per contrastare la carenza di lavoratori qualificati", ha detto il Ministro federale. È convinto che questo sviluppo tecnico possa migliorare la vita lavorativa. Tuttavia, ritiene che il prerequisito per questo sia che questa tecnologia debba essere modellata attivamente. Heil ha dichiarato: "Il nostro obiettivo è che l'AI sia al servizio delle persone, non il contrario".

Il Ministro federale del Lavoro Heil presso l'Istituto Fraunhofer per il flusso di materiali e la logistica (IML) con un esoscheletro che sostiene il corpo e che viene testato lì. In primo piano c'è l'AMR "evoBOT".
Il Ministro federale del Lavoro Hubertus Heil al lavoro! Qui impara nella pratica come un esoscheletro aiuta a svolgere lavori fisici pesanti.
Ma il test con l'esoscheletro non è stato tutto ciò che il Ministro federale del Lavoro Hubertus Heil ha sperimentato durante la sua visita al Fraunhofer IML. Qui controlla uno stormo di 20 droni che imitano il comportamento degli uccelli.
Addio al Fraunhofer IML. Il Ministro Federale del Lavoro Hubertus Heil (a sinistra) ringrazia il Direttore Generale dell'Istituto, Prof. Michael ten Hompel, per la calorosa accoglienza e per l'approfondimento delle possibilità dei sistemi intelligenti per la logistica del futuro.

La collaborazione tra tecnologia e persone deve seguire delle regole

Secondo il Ministro federale, nel prossimo futuro gli esseri umani e l'AI lavoreranno insieme come partner. L'AI non si limiterà a fornire informazioni, ma agirà sempre più attivamente. Ci si chiede su quali massime si baserà tutto ciò. "Ci stiamo dirigendo verso un punto di svolta, la cui natura fondamentale ci fa pensare a un imperativo categorico per l'IA, anche se il confronto è ancora un po' tenue", ha commentato Hubert Heil. (Nota dell'editore: l'imperativo categorico si basa su un'affermazione di Immanuel Kant, che recita: "Agisci in modo tale che la massima della tua volontà possa essere considerata in qualsiasi momento anche come principio della legislazione generale". In breve: non ci sono eccezioni alla regola su un argomento).

Il nostro compito è quello di garantire un quadro di cooperazione tra esseri umani e IA in conformità con i nostri standard e parametri di riferimento, ma anche di implementarlo tecnicamente. "Noi del Fraunhofer IML stiamo lavorando sodo su questo tema con i partner del mondo scientifico e industriale", ha sottolineato il Prof. Michael ten Hompel, Direttore Generale dell'Istituto.

Il Ministro federale del Lavoro testa gli assistenti logistici intelligenti

Durante la sua visita, il Ministro ha anche avuto numerose opportunità di interagire con le macchine. Tra le altre cose, ha potuto controllare personalmente uno sciame biointelligente di 20 droni, che imitava il comportamento di uno stormo di uccelli. Testando gli algoritmi AI nello spazio tridimensionale e in un sistema altamente dinamico, è possibile trovare risposte a domande logistiche complesse, ad esempio, e trasferirle all'applicazione, secondo il rapporto.

Il Ministro ha anche testato un esoscheletro per varie attività di magazzino. Si tratta di strutture di supporto elettromeccaniche indossate sul corpo che riducono il carico complessivo sul corpo e forniscono un sollievo mirato per determinate aree del corpo (come la schiena). A lungo termine, ciò potrebbe contrastare gli alti tassi di malattia causati dal sovraccarico del sistema muscolo-scheletrico, tipici del settore logistico (e quindi anche la carenza di manodopera qualificata).

Incontri con sistemi robotici per la logistica

Un altro punto saliente delle presentazioni per Hubert Heil è stato l'"evoBOT" sviluppato presso l'IML. Si tratta di un robot mobile autonomo (AMR in breve) che, con le sue due braccia, stabilisce una nuova generazione di robot da trasporto, come sottolineano i ricercatori. Grazie alla sua elevata agilità e flessibilità, "evoBOT" non si limita a un contesto logistico o industriale, ma potrebbe diventare un vero e proprio collega in altre aree di applicazione. I ricercatori hanno anche presentato il cosiddetto "LoadRunner", un robot ad alta velocità che può completare rapidamente i processi di smistamento e distribuzione. Heil è stato informato che il sistema robotico è attualmente in fase di industrializzazione con il Gruppo Kion e ha già completato un test pratico con il fornitore di servizi CEP DPD.

Tom Illauer

Tutti i contributi di: 
it_ITItalian