Consulenza gratuita:
(Lun. - Ven.: 09:00 - 18:00)

Verve Motion raccoglie 20 milioni di dollari per gli esoscheletri morbidi

Verve Motion, un'azienda di Cambridge, Massachusetts, che sviluppa esoscheletri per una varietà di applicazioni industriali, ha ricevuto un finanziamento di 20 milioni di dollari in Serie B. Il nuovo finanziamento aiuterà Verve a scalare il suo esoscheletro morbido SafeLift.

Verve Motion è uno spin-off del Biodesign Lab presso la John A. Paulson School of Engineering and Applied Sciences dell'Università di Harvard. Dalla sua fondazione nel 2020, ha raccolto più di 40 milioni di dollari americani.

SafeLift è un esoscheletro leggero che combina la cattura del movimento in tempo reale con l'assistenza robotica. SafeLift si indossa come uno zaino e allevia la tensione sulla schiena di un dipendente di circa 40 % durante una tipica giornata lavorativa, fornendo un supporto parallelo ai muscoli sottostanti.

SafeLift include una piattaforma cloud con sensori basati sul movimento per rilevare automaticamente i movimenti rischiosi, come l'eccessiva flessione e torsione. Verve ha dichiarato che SafeLift ha aiutato i lavoratori americani a sollevare più di 300 milioni di chili e a eliminare fino a 85 % di lesioni alla schiena e all'anca in siti che operano nei settori alimentare, della distribuzione di pacchi, della logistica di terzi, della vendita al dettaglio, della catena di approvvigionamento e della produzione.

"La nostra missione è quella di far progredire il luogo di lavoro umano, guidando la prossima generazione di dispositivi indossabili per i lavoratori industriali", ha dichiarato Ignacio Galiana, cofondatore e CEO di Verve Motion. "La nostra soluzione SafeLift riduce in modo significativo il rischio di lesioni alla schiena e di affaticamento, aumentando la produttività dell'impianto e favorendo la fidelizzazione dei dipendenti".

"Stiamo creando un futuro più sicuro ed efficiente per i lavoratori industriali di tutto il mondo", ha aggiunto. "Questo ulteriore finanziamento alimenterà l'espansione della nostra soluzione e ci consentirà di scalare le operazioni per soddisfare la crescente domanda della nostra tecnologia e garantire che sia accessibile ai lavoratori che ne hanno più bisogno".

Verve ha anche affermato che SafeLift può aumentare la produttività da 3 % a 7 %. L'azienda ha venduto finora circa 1.000 esoscheletri e ha realizzato progetti pilota con le catene di alimentari Albertsons e Wegmans.

Secondo l'Occupational Safety and Health Administration, il costo medio delle richieste di risarcimento per lesioni alla schiena, comprese le spese mediche, le indennità di perdita del salario e altre spese, può variare da 40.000 a 80.000 dollari per infortunio.

Un magazziniere che solleva una cassa con l'aiuto dell'esoscheletro morbido di Verve Motion.

Un dipendente di un impianto di lavorazione alimentare ha alleggerito 40 % del carico ad ogni sollevamento, utilizzando l'esoscheletro SafeLift. | Crediti immagine: Verve Motion

"In Albertsons Companies, ci impegniamo a sviluppare tecnologie innovative che proteggano i nostri dipendenti, soprattutto quelli che lavorano in prima linea nei nostri centri di distribuzione", ha dichiarato Mustafa Harcar, Vice Presidente dell'Automazione di Albertsons. "L'integrazione della soluzione SafeLift nelle nostre operazioni di magazzino si sta rivelando innovativa, in quanto aiuta a ridurre lo sforzo fisico, a ridurre gli infortuni e a creare un ambiente di lavoro più sicuro. Siamo entusiasti di quanto abbiamo osservato e non vediamo l'ora di sviluppare ulteriormente la nostra partnership con Verve Motion, in quanto continuiamo a dare priorità alla salute, alla sicurezza e al benessere dei nostri dipendenti".

Il round di finanziamento della Serie B è stato guidato da Safar Partners, con nuovi investimenti da parte di Cybernetix Ventures e investimenti successivi da parte di investitori esistenti, tra cui Construct Capital, Pillar VC e OUP. Al round hanno partecipato anche investitori individuali, tra cui Frederic Kerrest, Vice Presidente e co-fondatore di Okta, e John McEleney, co-fondatore di Onshape ed ex CEO di SolidWorks.

Settimana intensa per gli esoscheletri

È stata una settimana intensa per gli sviluppatori di esoscheletri. German Bionic, che sviluppa anche esoscheletri per applicazioni industriali, ha raccolto più di 16,3 milioni di dollari USA in un round di finanziamento esteso di Serie A. Il finanziamento fa parte del piano dell'azienda di intensificare il rapporto con il partner di industrializzazione Mubea.

Wandercraft ha anche presentato il suo esoscheletro personale durante un evento a New York questa settimana. Guardi una dimostrazione del nuovo esoscheletro nel video qui sopra. Wandercraft, che ha sede in Francia e ha recentemente aperto un ufficio negli Stati Uniti, ha annunciato che i preordini per l'esoscheletro personale inizieranno il 15 gennaio 2024.

Infine, Ekso Bionics ha annunciato che i Centers for Medicare & Medicaid Services (CMS) hanno proposto un livello di pagamento per il suo esoscheletro. Il CMS ha proposto un livello di pagamento di 94.617 dollari per i dispositivi di questo codice. Ekso prevede che il CMS annuncerà i prezzi nel febbraio 2024, prima della data di entrata in vigore prevista per il 1° aprile 2024.

Ekso Indego Personal è un esoscheletro modulare, leggero e portatile che può essere utilizzato nella maggior parte degli ambienti domestici e comunitari. Il dispositivo è dotato di una modalità di deambulazione migliorata che consente agli utenti di raggiungere velocità di deambulazione più elevate e nuovi livelli di indipendenza.

Tom Illauer

Tutti i contributi di: 
it_ITItalian