Consulenza gratuita:
(Lun. - Ven.: 09:00 - 18:00)

Fondo per le tecnologie di cura in Alta Austria: due milioni di euro per lo sviluppo di tecnologie innovative come gli esoscheletri

In vista delle sfide nel settore dell'assistenza, l'Alta Austria si sta concentrando anche sull'innovazione e sulla digitalizzazione. Per questo motivo è stato lanciato un nuovo fondo per la tecnologia dell'assistenza dell'Alta Austria con un volume di due milioni di euro per il 2024, nell'ambito della strategia per la manodopera qualificata nel settore dell'assistenza.

Il Dipartimento degli Affari Sociali dell'Alta Austria e le associazioni di assistenza sociale e le città statutarie lanceranno il primo bando di finanziamento il 1° gennaio 2024. I finanziamenti saranno erogati per progetti che sono il risultato di un partenariato di cooperazione tra una struttura/organizzazione di assistenza e le imprese e/o la ricerca. I progetti possono essere presentati nelle aree dell'assistenza tecnica, della robotica, della realtà virtuale e aumentata, della tecnologia dei sensori, della casa intelligente, dell'attivazione cognitiva e dell'elaborazione digitale dei dati.

Il volume di finanziamento di due milioni di euro nel 2024 sarà finanziato per metà dal dipartimento statale per l'assistenza sociale e per metà dalle associazioni di assistenza sociale e dalle città statutarie.

Alleviare il peso dell'assistenza 

L'obiettivo principale del fondo è quello di sfruttare le opportunità offerte dalla digitalizzazione e dalla tecnologia e di sostenere e alleviare il peso dei dipendenti del settore dell'assistenza e della cura, nonché dei familiari che si occupano di assistenza, attraverso sistemi di assistenza tecnica. Un comitato consultivo presieduto dal nuovo Rettore della JKU Stefan Koch valuta i progetti da finanziare.

Primo lancio a novembre

Il 22 novembre, nel Circo della Conoscenza dell'Università Johannes Kepler, si terrà il primo "Pitch tecnologico dell'assistenza dell'Alta Austria", per mettere in rete potenziali partner di progetto e mostrare alle strutture di assistenza le possibilità delle tecnologie digitali. Aziende e start-up innovative presenteranno i loro sviluppi per l'assistenza agli anziani in brevi presentazioni, come la documentazione automatizzata dell'assistenza, la misurazione dei segni vitali tramite la fotocamera del cellulare, i sensori di caduta e le soluzioni telemediche.

Stelzer: "La migliore assistenza possibile" come obiettivo

Secondo il Governatore Thomas Stelzer (ÖVP), le opportunità devono essere sfruttate e implementate, in modo da garantire anche l'assistenza prevista. "In futuro, sarà ancora più importante mettere in rete le diverse aree tra loro e aprire nuovi orizzonti. Il nostro obiettivo è fornire la migliore assistenza possibile in Alta Austria". Stelzer vede un segnale importante nella direzione del reclutamento dei dipendenti, ma anche il miglior sollievo possibile per coloro che sono già in assistenza. "Spero di ricevere molte candidature nella prima chiamata all'inizio dell'anno".

Hattmannsdorfer: "Da follower digitale a influencer digitale".

"Vogliamo passare da seguaci digitali a influenzatori digitali nel settore dell'assistenza", sottolinea Wolfgang Hattmannsdorfer (ÖVP), Consigliere di Stato per gli Affari Sociali. In qualità di Stato federale innovativo, il nostro obiettivo è quello di utilizzare le opportunità offerte dalla digitalizzazione per sostenere i nostri dipendenti e a beneficio delle persone colpite e dei loro familiari, perché l'Alta Austria è digitale e sociale".

Luger: "Utilizza anche il vantaggio economico".

"Questi due milioni di euro vanno in una direzione che può portare enormi benefici", afferma il Sindaco di Linz e Presidente dell'Associazione delle Città dell'Alta Austria Klaus Luger (SPÖ). Si riferisce anche alle opportunità che la collaborazione con l'Università Johannes Kepler porterà. E: "Credo che non solo possiamo ridurre al minimo i problemi di questa rete, ma possiamo anche sfruttare un vantaggio economico in collaborazione con le aziende, la scienza, l'Associazione delle Città e dei Comuni e lo Stato".

Mader: "Più tempo per le relazioni interpersonali".

"L'assistenza è una sfida importante, soprattutto per i comuni e le organizzazioni di assistenza sociale. Se è possibile ridurre i compiti amministrativi e aggiuntivi, ci sarà più tempo a disposizione per le relazioni interpersonali. La realizzazione di tali progetti dovrebbe ora essere molto più facile con il lancio del fondo per la tecnologia dell'assistenza", afferma il Presidente dell'Associazione dei Comuni dell'Alta Austria, il Sindaco Christian Mader (ÖVP), che attende con ansia molte innovazioni.

Koch: "Contributi importanti attraverso la scienza e la ricerca".

Secondo il Rettore della JKU Stefan Koch, far parte del comitato consultivo è una cosa ovvia per lui. "La scienza e la ricerca possono dare contributi importanti per migliorare i processi esistenti e sostenere le persone attraverso l'uso di nuove tecnologie. Ad esempio, l'Università Johannes Kepler di Linz sta formando dei pionieri in molti studi, dall'Ingegneria Medica all'Intelligenza Artificiale, che saranno in grado di condurre ricerche all'interfaccia tra tecnologia e medicina e di plasmare queste aree in futuro".

Tom Illauer

Tutti i contributi di: 
it_ITItalian